Yakitori di pollo e porro con salsa tare vino rosso


Yakitori sono degli spiedini di pollo, tipici della cucina giapponese. La parola letteralmente significa yaki ‘’grigliata’’, e tori ‘’uccello’’, ma esistono numerose varianti: asupara bēkon sono fatti con asparagi e pancetta, enoki maki sono funghi avvolti in carne di maiale e atsuage tōfu sono fatti con il tofu fritto. Questa ricetta è di sicuro la più conosciuta. Nei ristoranti giapponesi, vengono serviti solitamente con la salsa tare, una riduzione di salsa di soia, sakè, mirin, e zucchero, dal sapore salato, agro e dolce. In questa ricetta la salsa tare è stata fatta con il vino rosso.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di petto di pollo
  • 1 porro
  • Una macinata di pepe
  • Olio di semi

Per la salsa tare al vino rosso

  • 17 g di zucchero di canna grezzo
  • 50 ml di salsa di soia
  • 25 ml di sakè
  • 25 ml di vino rosso

Servire con

  • Riso thai bollito

Preparazione

  1. Preparare la salsa: mescolare lo zucchero assieme alla salsa di soia, al sakè e al vino rosso in una casseruola. Portare a bollore e lasciar sobbollire. La salsa si deve ridurre della metà. Spegnere poi il fuoco, e lasciar raffreddare.
  2.  Sfogliare il porro. Lavare le lunghe foglie e ricavare delle strisce lunghe di 3 cm di larghezza. Portare a bollore un po’ di acqua in un pentolino con un pizzico di sale. Immergere le strisce di porro, lasciarle scottare 2 minuti, scolarle e passarle immediatamente sotto l’acqua fredda in modo che il colore verde si conservi.
  3. Tagliare a dadini regolari il petto di pollo.
  4. Arrotolare ogni striscia di porro su se stessa e infilzarla allo spiedino alternandola ai dadini di pollo.
  5. Versare 1 cucchiaio d’olio di semi nella Padella Party Severin, coperta, impostata a media temperatura. Quando la Padella Party ha raggiunto la temperatura, posizionare gli spiedini, abbassare la temperatura della padella, coprirla e cuocerli per 7 – 8 minuti, girandoli di tanto in tanto.
  6. Trascorso questo tempo di cottura, spennellare gli spiedini con la salsa su ogni lato e proseguire la cottura per 2 minuti.
  7. Servire gli spiedini cosparsi di pepe nero macinato fresco assieme alla salsa al vino e a riso thai bollito.

Giulia Godeassi

Da una passione innata per la cucina, fin da piccola armeggiava con mestoli e padelle. Attenta alle nuove esigenze alimentari e alla continua ricerca di materie prime che son andate perdute con il tempo, ama proporre ricette con ingredienti riscoperti. Nuvole di farina, verdure colorate e profumate spezie, possono tramutare un semplice piatto in una goduriosa pietanza per i palati più sopraffini.


http://julietsbelly.blogspot.it

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *