Tutta la tradizione del Capodanno

Allo scoccare della mezzanotte, dopo il brindisi di rito, al termine del cenone di Capodanno non possono mancare le lenticchie e subito a seguire i dolci tradizionali. Servire piccoli bicchierini di passato di lenticchie, accompagnato da salsiccia di Norcia, non appesantirà il nostro menu, lasciando il giusto spazio ai dolci ai quali sarà affiancata una morbida crema al mascarpone, panna e champagne.

Bicchierini con passato di lenticchie e salsiccia di Norcia

menu-capodanno-ornella (5)

  • Ingredienti per 6 persone:
  • 250 gr di lenticchie già cotte
  • 250 gr di salsiccia di Norcia

Preparazione

  1. Cuocere le lenticchie nel modo consueto e appena saranno tiepide, passarle con il mixer Severin
  2. Cuocere in padella, la salsiccia di Norcia senza aggiungere grassi, e punzecchiarla durante la cottura con i rebbi di una forchetta.
  3. Spellarla e tagliarla a dadini o a fettine.
  4. Riempire i bicchierini con il passato di lenticchie, aiutandosi con un imbuto, e porli in congelatore.
  5. Dopo circa 15 minuti aggiungere su ogni bucchierino la salsiccia, quindi chiudere con pellicola e surgelare.
  6. Scaldare al microonde i bicchieri poco prima di servire.

Crema al mascarpone, panna e champagne

menu-capodanno-ornella (4)

Ingredienti
per 6 persone

  • 250 gr di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca da montare
  • 5 cucchiai rasi di zucchero
  • 2 cucchiai di champagne

Preparazione

  1. Montare con l’apposita frusta elettrica Severin il mascarpone con lo zucchero, aggiungendo poco alla volta lo champagne.
  2. A parte montare la panna e unire i due composti a mano con un movimento dal basso verso l’alto.
  3. Tenere la crema in frigo fino al momento di servire.

set-frullatore-immersione-severin-sm-3798

Ornella Mirelli

Quando scopre che le piace raccontare di tradizioni culinarie, di emozioni legate al cibo come nutrimento del corpo e dell’anima, apre il blog Ammodomio, in cui parla di gesti antichi, di sapori, di profumi, di ricordi. Reinterpretare la cucina tradizionale della sua Puglia - schietta e genuina come lei - alleggerendola, è la sua missione. La cucina è il suo rifugio, il luogo del relax e del cuore. Sebbene saldamente ancorata alla tradizione culinaria pugliese, curiosa per natura, cerca nella rete stimoli nuovi e sfide quotidiane che affronta con entusiasmo.


http://www.ammodomio.blogspot.it

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *