Menu di Natale mari e monti

Quest’anno l’inverno è tardato ad arrivare, ma ora fa davvero freddo e quindi sulla mia tavola a Natale trova posto una calda vellutata di porcini, profumata e saporita e che si prepara in poco tempo.

Per il paté di trota salmonata invece i tempi si allungano, perché necessita di un riposo di quattro ore per compattarsi; proprio perché si deve preparare in anticipo, consente però a chi realizza la ricetta di non alzarsi, se non per portarlo in tavola e gustarsi quindi il pranzo con tutta la famiglia. Buon Natale!

Vellutata ai porcini

menu-natale-barbara-palermo-small (6)

Ingredienti

  • 500g di brodo vegetale
  • 400g di latte
  • 300g di porcini più uno per guarnizione
  • 50g farina di riso
  • 30g cipolla tritata
  • Aglio
  • Salvia
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe

Preparazione

  1. Pulite i porcini raschiando i gambi, poi tagliateli a lamelle.
  2. Mettete a rosolare in tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva il trito di cipolla insieme allo spicchio di aglio intero, unite quindi la salvia ed i porcini.
  3. Una volta che saranno appassiti, unite il brodo, salate, pepate e lasciate sobbollire per 8’.
  4. A parte, stemperate la farina di riso nel latte freddo, quindi versate questo composto nella zuppa di funghi, facendo cuocere coperto ancora per 15’, poi eliminate lo spicchio di aglio e mettete nel frullatore fino a ridurre in vellutata.
  5. Riscaldatela brevemente e servitela decorando con una fettina di porcino crudo ed un po’ di prezzemolo tritato.

Patè di trota salmonata

menu-natale-barbara-palermo-small (7)

Ingredienti

  • 800g di trota salmonata
  • 1 foglia di alloro
  • 100g burro
  • 30g vermut + 2 cucchiai
  • 300g asparagi verdi
  • 6g colla di pesce
  • erba cipollina
  • aglio

Preparazione

  1. Pulite la trota salmonata, farcitela con 1 foglia di alloro, salatela e cuocetela in forno a 180° per 25’ in una teglia unta di burro. Rosolate in padella con olio, aglio e poca acqua gli asparagi tagliati a metà per il lungo, poi condite con sale e pepe.
  2. Aprite il pesce ormai cotto e diliscarlo accuratamente, mettete la polpa raffreddata nel mixer, frullare; unirvi il burro morbido, il vermut, la colla di pesce in precedenza ammollata in acqua fredda e poi sciolta nei due cucchiai di vermut caldo, sale pepe ed erba cipollina.
  3. Tagliate alcune punte degli asparagi e conservatele per la decorazione.
  4. Foderare uno stampo con pellicola e mettere uno strato di pesce, uno di asparagi e ricoprire con il pesce; passate lo stampo in frigo per almeno quattro ore.
  5. Decorate con le punte di asparagi conservate e servite.

set-frullatore-immersione-severin-sm-3798

Barbara Palermo

Barbara, allegra ed ottimista quarantaset- tenne a cui piace cucinare (e mangiare!), preferibilmente in compagnia del marito e degli amici, che sono spesso a casa sua in quel di Trieste. Nata e vissuta a Roma per 22 anni, si è spostata nel nord est per lavoro, incontrando "l'amore vero", un ingegnere avellinese: insieme hanno deciso che, visto che lì si mangiava e si viveva bene, Trieste sarebbe stata la giusta dimora per la loro famiglia.


http://ricettebarbare.blogspot.it

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *