Crepes al formaggio e tartufo


Ingredienti
Per le crepes

  • 200 g di farina
  • 2 uova intere
  • 1/2 litro di latte
  • una noce di burro
  • mezzo cucchiaino di sale

Per il ripieno

  • 300 g di provola o caciocavallo
  • 2 tartufi neri interi
  • q. b. di olio extra vergine di oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe nero

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate le crepes: sbattete in un robot da cucina le uova, aggiungete il sale ed il burro fuso, quindi versate la farina e, sempre mescolando, aggiungete il latte poco per volta; sbattete bene, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, quindi fatelo riposare per 15-20 minuti.
  2. Nel frattempo preparate il ripieno: tagliate la provola o il caciocavallo a tocchetti, quindi mettetelo da parte; tagliate a pezzettini anche i tartufi neri. Riprendete l’ impasto delle crepes, accendete la piastra della Raclette Partygrill Multifunzione e cominciate a cuocere le crepes, ungendo la superficie di cottura con olio.
  3. Una volta che la superficie è calda, versatevi sopra un mestolo di composto e distribuitelo uniformemente; fate rapprendere le crepes da un lato e rivoltatele dall’ altro con una paletta; una volta pronte, adagiatele tutte su un piatto.
  4. Assemblate ora le crepes: prendetene una ed adagiatela nel padellino della raclette, quindi farcitela con il formaggio e il tartufo: aggiungetevi il sale, il pepe e l’ olio, dopodichè adagiatevi sopra un’ altra crepes e farcite anche questa: dovrete creare 3 strati di crepes farcite. Una volta pronte cuocetele nelle raclette per 5 minuti.
  5. Servite ben calde.

Maria Francesca Sacco

Maria Francesca, 23 anni gestisce il blog Una Pasticciona in Cucina, il suo spazio web dedicato alla cucina, creato 3 anni fa. Adora mettersi ai fornelli e dar vita a piatti originali ideati al momento, ma dà anche molto spazio a ricette regionali della tradizione culinaria italiana. La sua cucina è semplice, genuina e creativa, ma con un tocco di raffinatezza all’occorrenza.


http://unapasticcionaincucina.giallozafferano.it

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *